Secondo TSA è impossibile salvare immagini dai body scanner degli aeroporti


Il body scanner usato negli aeroporti statunitensi dalla TSA può salvare le immagini? Sembra del tutto irragionevole che un computer non possa salvare delle immagini. Ma stando ad una dichiarazione ufficiale rilasciata dalla TSA ai nostri amici di Gizmodo USA, sarebbe proprio così.
Dopo lo shock di aver visto centinaia di immagini salvate da una macchina a scansione per onde millimetriche in funzione all'aeroporto di Orlando, in Florida, in molti si sono preoccupati del fatto che immagini del genere potessero essere in circolazione ovunque, almeno negli States. La TSA, però, ha dichiarato ufficialmente che non c'era modo che quelle immagini fossero uscite dalle loro macchine: affermazione che risulta alquanto precipitosa per chi si occupa di sicurezza informatica e sa che questa è sempre solo temporanea.
Gli uffici relazioni col pubblico di TSA e del Dipartimento per la Sicurezza Interna hanno risposto ad alcune domande poste dallo staff di Gizmodo USA.
La prima domanda era diretta al dipartimento per sapere esattamente quale modello di body scanner è in uso a TSA. Ecco la risposta:

“TSA offre in maniera competitiva nuove tecnologie e fa una selezione attraverso processi di ricerche, test e sviluppo. La tecnologia deve rispondere a determinanti standard e TSA testa le nuove tecnologie sia in laboratorio che sul campo. Man mano che le aziende sviluppano nuove tecnologie, possono essere incluse nel processo competitivo. Attualmente, L-3 e Rapiscan sono i due distributori della lista di TSA di prodotti qualificati per l’Advanced Imaging Technology”.

A TSA, invece, è stato chiesto se sia davvero impossibile che le macchine salvino le immagini. Ecco cosa ha risposto TSA:

“Le macchine negli aeroporti non hanno la possibilità di salvare, stampare o conservare immagini. Servirebbe altro hardware e altro software per rendere possibile fare ognuna di queste cose”. (c.c.)

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :