Una guida molto speciale al Museo dell’Informatica della California: Woz The Wiz, le sue storie e i suoi aneddoti


Il Museo della Storia dell'Informatica della California ha avuto in questi giorni un ospite molto speciale: Steve Wozniak in persona ha fatto da guida per i giornalisti portandoli dai calcolatori del diciannovesimo secolo alle macchine degli anni '60 che sembravano navicelle spaziali. Ed è stato una guida entusiasta.

Woz ha chiarito che la mostra, che copriva un arco di tempo di due millenni, era una sorpresa per lui quanto per tutti gli altri. Gli aneddoti personali l’hanno fatta da padroni, come i suoi ricordi dell’intrusione nel Linear Accelerator Center di Stanford e la lettura delle riviste di informatica.

Ha anche fatto un sorriso radioso passando davanti ad un hard drive IBM gigante degli anni ’50 e si √® assicurato che tutti sapessero che sia lui, sia il vetusto dispositivo di storage vengono da San Jose.

Questo affascinante Honeywell degli anni ’60 ha attirato l’attenzione di Woz, anche se ha tenuto a sottolineare che non aveva influenzato la progettazione del suo Apple II. Cliccate qui se volete vedere il resto del tour. (c.c.)

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :