Attacchi contro le corporazioni anti-Wikileaks: dai DDoS alla pioggia di fax


Dopo essersi concentrati sui siti web di Amazon, PayPal, Visa e Mastercard, gli attivisti di Anonymous, che stanno portando avanti una serie di "azioni informatiche" (tecnicamente DDoS - Distributed Denyial of Service) contro chi ha reso la vita difficile a Wikileaks, hanno deciso di portare avanti un attacco decisamente originale: una specie di DDoS ai fax che appartengono alle corporazioni identificate come nemiche di Wikileaks.
Sostanzialmente, quello che stanno facendo è inviare tonnellate di cablogrammi presi da Wikileaks, lettere di Anonymous e riproduzioni del logo di Wikileaks ai numeri di fax di Amazon, Mastercard, PayPal, Visa, Tableau Software etc etc.

E mentre l’idea sembra essere quella di rendere inutilizzabili i fax delle corporazioni attaccate, vale la pena di notare che gli le regole per questa azione vogliono che gli attivisti di Anonynous “siano rispettosi” (il che significa probabilmente di non insultare, offendere etc). Protesta s√¨, ma con educazione. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :