Microsoft ricorre contro la registrazione di “App Store” per una questione di… dimensioni


Microsoft ha presentato un'istanza contro la richiesta di registrazione del marchio "App Store" presentata da Apple. La ragione? I documento presentato da Apple non solo è troppo lungo, secondo Microsoft, ma è anche "stampato con un font inferiore a 11 punti", cosa che a quanto pare violerebbe le regole della corte secondo le quali le lettere debbono essere di una misura ragionevole. Questo è un classico esempio di quando la concorrenza tra aziende arriva ad un punto tale da rasentare il ridicolo. E' vero che in guerra (e questa è indubbiamente una guerra) tutto è concesso, ma rinunciare anche alla dignità ci sembra eccessivo... La motivazione addotta nel primo ricorso ci sembrava più ragionevole. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :