Il New Jersey mette all’asta i computer degli uffici governativi e con essi anche i dati sensibili dei suoi cittadini


Lo stato del New Jersey ha organizzato un'asta per vendere alcuni vecchi computer e cercare di raccogliere un po' di fondi, una pratica che pare sia diventata comune oltreoceano in tempi di crisi.
Peccato che i computer, che erano stati usati dagli uffici giudiziari, dal Dipartimento dei Bambini e delle Famiglie, dal Dipartimento della Salute, contenevano ancora dati sensibili e confidenziali.
Sarebbe stata una catastrofe. File su bambini vittime di abusi, sulle tasse delle persone, password di computer, nomi, indirizzi e date di nascita di centinaia di bambini coinvolti in casi di abusi avrebbero potuto diventare pubblici. Ben 46 dei 58 hard drive esaminati contenevano dati sensibili. Perch├ę prima di mettere all'asta i PC, non sono stati usati quei dispositivi che cancellano le informazioni sugli hard disk? Una delle agenzie coinvolte ne era in possesso, ma ha dichiarato di non averlo mai usato perch├ę i dipendenti pensavano fosse rumoroso... (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :