L’amministrazione Obama mette un freno all’uso indiscriminato dei dati personali


Se siete stanchi delle aziende online che fanno tira e molla con i dati personali dei propri utenti, sarete felici di sapere che l'amministrazione Obama cercherà di far approvare una legge che dia agli utenti una Carta dei Diritti in materia di privacy su Internet. A prescindre da quanto questo possa riguardare anche gli utenti italiani di aziende statunitensi (Facebook, Google, etc), è certamente un ottimo precedente per chi ha a cuore i diritti digitali.

“Tra le altre cose, il rapporto di dicembre ha suggerito che le imprese dovrebbero chiedere il permesso di un individuo per utilizzarne i dati personali per scopi diversi da quelli per cui sono stati raccolti. L’amministrazione – scrive il Wall Street Journal – alla fine potrebbe anche proporre che i consumatori abbiano il diritto di accedere alle informazioni su se stessi e che queste vengano memorizzate in modo sicuro.

Il piano dell’amministrazione di spingere per la legislazione riflette un cambio di atteggiamento da parte del governo che, per oltre un decennio, √® stato a favore di un approccio di non interefenza verso Internet. I funzionari hanno detto che l’invadenza crescente del tracciamento online li ha costretti a rivedere questo approccio”.

Ci√≤ includer√† lo sviluppo di strumenti di “non tracciabilit√†” per consentire all’utente di rifiutare ogni individuazione online. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :