L’Italia e altri quattro stati chiedono spiegazioni ad Apple sul tracciamento degli spostamenti degli utenti


La Corea del Sud è ufficialmente alle calcagna di Apple, alla ricerca di una risposta a proposito del tracciamento degli spostamenti dei suoi utenti che l'azienda fa e che si è scoperto qualche giorno addietro. Lo stato asiatico, però, non è il solo. A farle compagnia nella richiesta di spiegazioni ci sono anche la Francia, la Germania e a, quanto pare, l'Italia. E mentre Apple rimane in silenzio, le indagini degli stati potrebbero arrivare ad una risposta.
La cosa che rassicura è l'attività degli investigatori tedeschi dato che le leggi sulla privacy del paese guidato da Angela Merkel sono molto rigide, come conseguenza di esperienze passate come quella con la Gestapo e con la Stasi che non usavano certo a fin di bene i dati personali dei cittadini tedeschi (e non solo). Ad un certo punto, Apple dovrà rispondere. O no? (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :