Triton 3600, il sottomarino giallo che scenderà fino a 10.900 metri nella Fossa delle Marianne


Il Triton 36.000 è uno splendido sottomarino. La generazione precedente del Triton era riuscita ad andare solo fino a 1.000 metri di profondità, ma il nuovo modello usa una tecnologia di Rayotek Scientific per la realizzazione di una cupola per il passeggero che reagisca all'aumento di pressione dato dall'aumentare della profondità.

Il guscio che protegge i passeggeri è fatto di un materiale chiamato vetro borosilicato e la sua forma permette di resistere alla pressione man mano che aumenta. In teoria, dovrebbe consentire al Triton di raggiungere il punto più profondo del mare, la famosa Fossa delle Marianne, ad una velocità di 152 metri al minuto (500 piedi al minuto).

L’ultima volta che un veicolo sottomarino ha compiuto questa impresa era il 1960 e il Trieste, il batiscafo che ha portato Auguste Piccard e Donald Walsh fino a 10.000 metri di profondità. Il Trieste trasportava sul fondo una speciale versione del Rolex chiamata Deep Sea Special che trasformò il nome Rolex in leggenda.
Il vetro dell’abitacolo dei passeggeri raggiunge il massimo della sua resistenza ad una pressione di 1103 bar (16.000 PSI), ovvero 11.020 metri di profondità, solo grazie ad alcuni stratagemmi. Ad esempio, ha bisogno di fibre ottiche per trasmettere i segnali di comando del touchscreen attraverso il vetro della calotta da 1,8 metri. E la sfera stessa è stata creata cercando la forma geometrica che avesse una resistenza estrema, cosa che ha richiesto 8 mesi di lavoro fatti di attenti riscaldamenti e raffreddamenti dei materiali grezzi. Questi processi sono l’unica cosa che rende il Triton 36.000 in grado di andare tanto fondo quanto deve. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :