Uno studio rivela che siamo davvero quello che mangiamo


Come diceva il filosofo tedesco Feuerbach, sembra davvero che siamo quello che mangiamo. Gli scienziati dell'Università di Nanjiing hanno fatto una scoperta interessante a proposito del cibo che mangiamo. Non solo ingeriamo il nutrimento dalle pietanze, ma incorporiamo anche parte del materiale genetico.
Il team di ricerca ha scoperto abbondanti livelli di microRNA del riso nel sangue dei cinesi che si sono sottoposti al test. E questo miRNA non sta solo lì, nascosto, ma potrebbe avere effetti sui nostri geni. Nelle prime prove di laboratorio, questo miRNA del riso ha avuto effetti sull'espressione genetica dei topi ed ha cambiato la capacità del fegato di filtrare il colesterolo LDL.

La possibilità che il cibo che mangiamo possa regolare la nostra espressione genetica è una scoperta interessante, ma porta con sé almeno tante domande quante risposte. Questo spiega le qualità mediche di alcuni cibi? Il cibo può essere usato efficacemente come vettore per trattare le malattie? E cosa implica questo nel caso di cibo geneticamente modificato?

Viene in mente, a proposito di quest’ultima domanda, la teoria per cui il crescente numero di persone affette da celiachia, almeno in Italia, abbia a che fare con il bombardamento di raggi gamma cui fu sottoposto il grano prodotto nel meridione d’Italia agli inizi degli anni ’70 per rendere gli steli meno lunghi e, quindi, il grano più facile da mietere. (c.c.)
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :