Rim punta su Mobile Fusion per riprendere quota sul mercato


Consapevole di non essere più l'unica scelta per gli utenti business, Rim tenta la mossa strategica multipiattaforma. Si chiama BlackBerry Mobile Fusion e punta a rendere semplice la gestione degli smartphone e tablet basati su sistemi operativi BlackBerry, Google Android e Apple iOS.
BB Mobile Fusion unisce le funzionalità della soluzione BlackBerry Enterprise Server (versione 5.0.3 e superiori) per gli smartphone BlackBerry; nuove funzionalità di gestione per i tablet BlackBerry PlayBook basate sulla tecnologia BlackBerry Enterprise Server, oltre alla gestione dei dispositivi per gli smartphone e i tablet Android e iOS.
Tra le funzioni integrate nel nuovo servizio di BB c'è anche la possibilità di gestire più dispositivi con un solo utente, la messa in sicurezza e protezione dei dispositivi persi o rubati (blocco da remoto, cancellazione); gestione delle applicazioni e del software; gestione della connettività (Wi-Fi, VPN, certificate); console centralizzata da cui gestire tutti i vostri dispositivi a prescindere dal sistema operativo.
All'inizio supporterà supporterà iOS 4.0 e superiori, Android 2.1, 2.2 e 2.3 e inseguito anche Windows Phone.

Ecco cosa dice la stessa RIM: “Le funzioni avanzate includono la tecnologia BlackBerry Balance che permette l’utilizzo di un unico dispositivo sia per uso lavorativo che personale senza compromettere le esigenze di sicurezza aziendale, la gestione e il controllo delle informazioni confidenziali; oltre 500 policy IT; installazione e gestione delle applicazioni over-the-air; alto livello di disponibilità; e molto altro ancora. BlackBerry Mobile Fusion introdurrà una nuova funzionalità self-service per i dipendenti per mettere al sicuro gli smartphone BlackBerry e il tablet BlackBerry PlayBook persi o rubati.”
BlackBerry Mobile Fusion è al momento in fase di beta testing e dovrebbe essere disponibile per tutti a partire da marzo 2012. (c.c.)
[Fonte: RIM]

Tags :