Larry Page contro Facebook: “Tiene in ostaggio i suoi utenti”


Anche se Google ha appena ricevuto la buona notizia che Chrome √® il browser pi√Ļ usato al mondo, Facebook √® diventato l'argomento principale di discussione dell'intervista televisiva che Charlie Rose ha fatto a Larry Page, CEO e co-fondatore di Google. Rose ha chiesto quello che molti avrebbero voluto chiedere: l'arrivo di Facebook in borsa, preoccupa Larry Page?

Page ha raccontato un episodio (per niente secondario) che secondo lui fa la differenza tra Facebook e Google: una querelle sui dati degli utenti. Google ha permesso a Facebook di usare il proprio database di utenti per aiutare gli utenti Facebook a trovare i loro amici, ma quando Google ha chiesto a Facebook di fare lo stesso, il social network si è rifiutati. Per Page, si tratta di un tradimento nei confronti degli utenti.

Tengono gli utenti in ostaggio e adducono motivazioni che non hanno senso” ha detto Page. Rose ha quindi chiesto quali fossero queste ragioni e Page ha risposto: “Dicono che si tratta di una questione di privacy, ma non √® vero perch√© lo fanno gi√† con Yahoo. Semplicemente, non lo fanno con noi“.

Page continua spiegando che, secondo lui, Facebook dovr√† presto cambiare policy su questo ed adottare la stessa apertura di Google. E’ possibile, ma √® il caso di ricordare che moltissimi utenti hanno da ridire sul modo in cui Google fa affari con i loro dati. Non che Facebook non sia stata coinvolta in polemiche sulla privacy, s’intende.

Quanto conosci e imprese high tech quotate in borsa? Scoprilo con il nostro quiz

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :