I video sbarcano su Instagram

instagram

Instagram

Arrivano i video su Instagram. Nell’aria da giorni, la notizia √® stata ufficializzata nel corso dell’evento organizzato da Facebook (proprietaria di Instagram) a Menlo Park, quartier generale del popolare social network. A dare l’annuncio √® stato Kevin Systrom, il ventinovenne cofondatore dell’app per il fotoritocco, introdotto sul palco da Mark Zuckerberg.I videoclip avranno un limite minimo di tre secondi e uno massimo di 15 secondi, un lasso di tempo definito da Systrom “ideale, perch√© non troppo lungo n√© troppo corto per mostrare qualcosa”. Come per le immagini, gli utenti potranno personalizzare i filmati sbizzarrendosi nella scelta tra tredici filtri.
Disponibile per iOS e Android (e a breve arriver√† anche la versione per Windows Phone), il nuovo servizio √® la risposta a Vine, l’app per postare brevi video (massimo sei secondi) che sta spopolando su Twitter e che sembra abbia ispirato l’arrivo dei video anche su Instagram. Un punto di vista non condiviso da Systrom, che ha affermato che condividere fotografie e video era l’idea base di Burnb, l’applicazione sviluppata nel 2010 insieme al cofondatore Mike Krieger e poi trasformata in Instagram.
“Una delle differenze con Vine √® nella semplicit√†, perch√© basta spingere un bottone per caricare un video”, sottolinea Systrom, che ha preferito posticipare l’arrivo del nuovo servizio per offrire un modo veloce e bello per girare e condividere i filmati.
Se in questa prima versione non sar√† possibile taggare le persone presenti nei video (√® probabile che l’opzione sar√† aggiunta nei prossimi mesi), Instagram si √® concentrata sulla qualit√† dei video. Per questo ha sviluppato Cinema, una funzione ad hoc per eliminare l’effetto mosso grazie a uno stabilizzatore automatico, compatibile al momento solo con iPhone 4S e iPhone 5. Non c’√® e non ci sar√† neanche in futuro la pubblicit√†, poich√© “il servizio √® stato pensato solo per offrire un’ulteriore opportunit√† agli utenti”, √® stato il commento di Systrom, molto attento a snocciolare le cifre della sua creatura: 16 milioni di foto condivise, 130 milioni di utenti mensili e un miliardo di likes al giorno. Del resto sono gli stessi numeri che hanno accesso l’interesse su Instagram, acquisita un anno fa da Facebook con un investimento superiore al miliardo di dollari

Tags :