Avremo a breve delle batterie allo zucchero?

zucchero

Non smetteremo mai di ripeterlo, una delle principali sfide contemporanee rimane l'accumulo di energia. Le batterie fanno parte del cuore di tutti i nostri dispositivi portatili. Se la coppia agli ioni di litio ormai regna sovrana, i suoi successori non sono ancora noti . E se usassimo delle batterie a base di zucchero?

L’idea non √® nuova, ma il professor YH Percival Zhang del Virginia Tech ne √® fermamente convinto: “Lo zucchero √® perfetto per lo stoccaggio naturale di energia. E’ abbastanza logico cercare di sfruttarlo al meglio. Il suo funzionamento √® quello di una cella a combustibile enzimatico.

A titolo di ‘combustibile’, la maltodestrina – ottenuta per idrolisi di amido – il catalizzatore, √® fatto di enzimi molto economici. La maltodestrina combinata con l’aria produce acqua ed elettricit√†. E a differenza delle batterie convenzionali, non √® esplosiva e non √® infiammabile. Idealmente la batteria allo zucchero di Zhang potrebbe anche essere ricaricata “come una cartuccia di inchiostro” e potrebbe alimentare i nostri dispositivi elettronici per altri 3 anni.

Restate sintonizzati.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :