Gli errori classici che si fanno quando si crea una password

password

Inutile ribardirlo ancora una volta. Se tenete ai vostri preziosi dati, bisogna utilizzare delle password degne di questo nome che seguano determinati criteri.

Applicare i consigli pi√Ļ comuni in materia di password potrebbe non bastare. Di solito si consiglia di evitare parola comuni, i nomi propri di persona, cambiare le parole chiave regolarmente ecc. Tutto ci√≤ per√≤ non √® sufficiente. Secondo State of the Net, i piccoli artifici che si utilizzano per rinforzare le parole chiave sono abbastanza prevedibili.

Per hackare un account i pirati utilizzano spesso dei software per tentare di indovinare le vostre password. Di fatto, pi√Ļ la parola √® lunga e meno chance lasciate a un qualche malintenzionato di riuscire a indovinarla. Ma questo non vi garantisce di potere stare tranquilli al 100%

La strategia pi√Ļ usata √® di solito quella di iniziare con una lettera maiuscola, proseguire con cinque o sei minuscole e concludere con un paio di cifre. In realt√† √® una strategia talmente comune da essere facilmente indovinabile.

In particolare bisogna evitare di inserire due volte lo stesso carattere speciale, e possibilmente non l’iperusato punto esclamativo!

Cosa fare quindi per creare una nuova password? Prima di tutto cercare di essere i pi√Ļ astratti possibili e di utilizzare tutta la variet√† di caratteri offerti dalla vostra tastiera. Questo non render√† la vostra password impossibile da piratare ma di sicuro avrete abbassato le chanches che ci√≤ accada!

Tags :Sources :Gizmodo.fr