L’esercito statunitense sviluppa un vaccino in grado di adattarsi ai virus

Esistono vaccini per quasi tutti i tipi di malattie. Per esempio, quando si viaggia in alcune parti del mondo, è obbligatorio vaccinarsi contro alcuni tipi di malattie. Tuttavia, solitamente, questi vaccini sono studiati per agire solamente su un certo tipo di malattia quindi, se si contrae una malattia per la quale non ci si è vaccinati, si renderà necessario vaccinarsi nuovamente o effettuare un trattamento specifico.

Nei campi di battaglia ci√≤ potrebbe non essere sempre possibile o efficace, proprio per questo DARPA ha recentemente rivelato che l’ente sta aiutando i militari a sviluppare un vaccino in grado di adattarsi i nuovi virus, che si spera sar√† in grado di essere un passo avanti rispetto i virus in grado di mutare in nuovi ceppi in grado di resistere al vaccino corrente.

Denominato¬† INTERfering e Co-Evolving Prevention and Therapy (INTERCEPT), questo metodo sfrutter√† il potenziale delle¬†Therapeutic Interfering Particles (TIPs), le quali dovrebbero essere simili ai virus, tranne per il fatto che non influenzano le cellule dell’ospite. Tuttavia, quando un virus colpisce una cellula, le TIPs si attiveranno e copieranno i genomi del virus per contrastarlo.

Fondamentalmente l’idea √® quella di rendere i virus il pi√Ļ innocui possibile. Ora, non emozionatevi troppo perch√© si tratta di un progetto in fase di sviluppo che richieder√† un gran numero di sperimentazioni.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA