B&O ha confermato che i suoi speaker disporranno presto del supporto Google Cast Multiroom

Per molti di non la scelta degli speaker non si rende necessaria, in quanto possono già essere inclusi in televisori e computer. Ad ogni modo per tutti gli altri, o per chi sceglie di utilizzare speaker extra, il passare da un dispositivo all'altro può risultare fastidioso e complicato, specie se si tratta di dispositivi controllabili tramite PC e TV.

Ebbene, la buona notizia per chi possiede degli altoparlanti B&O √® che l’azienda ha recentemente confermato che la funzione Google Cast multiroom √® ora supportata da tutti gli altoparlanti¬†B&O Play. Il tool era gi√† disponibile per tutti gli utenti che utilizzavano Google Cast per lanciare la musica sui singoli device ma, con l’implemento delle nuove caratteristiche, sar√† possibile far partire la riproduzione in pi√Ļ stanze, purch√© incluse nella configurazione multiroom.

Al momento, i BeoPlay A6 e la seconda generazione dei BeoPlay A9 sono compatibili con queste nuove funzionalità, mentre i prodotti come le vecchie soundbar e gli altri speaker connessi dovrebbero poter usufruire del tool nel prossimo futuro, grazie ad un aggiornamento del software di prossima uscita.

Ovviamente¬†B&O non √® la prima azienda del settore ad aver lanciato sul mercato questo tipo di supporto, societ√† come¬†Harmon Kardon, Vizio e Philips stanno infatti utilizzando il medesimo standard Google Cast. Come ben sapete, i prodotti Bang & Olufsen non sono per niente economici, quindi l’aggiunta di questo tool andrebbe a rendere i device dell’azienda decisamente pi√Ļ appetibili.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA