Google ha detto definitivamente addio ai Nexus: da ora, solo Pixel

Google ha lanciato la sua linea Nexus ormai nel lontano 2010 con il Nexus One. L'idea era di fare squadra con produttori di terze parti per creare buoni smartphone e tablet a prezzi competitivi. I dispositivi Nexus hanno anche il vantaggio di ricevere gli aggiornamenti di Android direttamente da Google e, quindi, per primi rispetto agli altri. Ora l'azienda ha lanciato i primi smartphone "fatti da Google" sotto il brand Pixel e ci si chiede che fine faranno i Nexus.

Google ha fatto sapere di non avere alcun programma di rilasciare altri dispositivi Nexus.
Il programma Nexus è esistito per metà decennio e abbiamo visto otto smartphone, quattro tablet e due media player con questo brand. Il punto non è che il programma sia fallito, ma Google ha deciso di portare le sue ambizioni hardware in altre direzioni e Nexus non si adatta più a questo progetto e a questa visione.

Google ha sottolineato il fatto che i nuovi smartphone Pixel sono “Made by Google”, mentre per produrre i Nexus si era affidata ad altri produttori (da Samsung a LG, passando per HTC). Ora è probabile che chi finora ha prediletto i dispositivi del vecchio progetto, adesso passerà a Pixel, quello che rimane da vedere è se i nuovi smartphone riusciranno ad attirare utenti che i Nexus, invece, non erano riusciti a convincere.

L’azienda pare aver chiuso definitivamente con il programma Nexus, in ogni senso e continuerà a rilasciare telefoni sotto il nuovo brand che presto apparirà anche su nuovi tablet.

Tags :Sources :ubergizmo usa