Una nuova legge fa diventare illegale Aribnb a New York

Una proposta trasformata in legge dal governatore di New York Andrew Cuomo sta per rendere la vita di Airbnb nello stato molto difficile. La legge, infatti, rende illegale affittare case su Airbnb per brevi periodi: gli affitti devono essere superiori a 30 giorni per non essere considerati illegali secondo la nuova norma.

Lo stato vietava gi√† affitti inferiori ai 30 giorni in edifici con pi√Ļ unit√† abitative se il proprietario dell’appartamento non era presente, ma la nuova legge stabilisce che √® illegale anche solo pubblicare l’annuncio.
Coloro che verranno scoperti a violare questa legge dovranno pagare una multa pari a 1000 dollari per la prima volta, di 5000 per la seconda e di 7.500 per la terza.

Come potete immaginare, Airbnb è sul piede di guerra e intenterà immediatamente una causa contro il procuratore generale e la città di New York appellandosi al Communications Decency Act e al Primo Emendamento.
“In perfetto stile – ha dichiarato John Meltzer, capo della Public Policy di New York per Airbnb – si risponde ad un preciso interesse, quello dell’industria degli hotel, e si ignora la voce di decine di migliaia di cittadini newyorchesi.

Per quanto riguarda lo stato, il problema della legge non si pone perché questo tipo di attività sarebbe già vietato.
“√ą un problema che abbiamo trattato con attenzione – ha dichiarato Richard Azzopardi, portavoce di Cuomo -, ma in ultima analisti queste attivit sono gi√† espressamente vietate dalla legge. Per di pi√Ļ, compromettono ogni sforzo di mantenere e promuovere il settore immobiliare permettendo a queste unit√† di essere usate come hotel irregolari e negando alla comunit√† significativi incassi di tasse non pagate, il costo delle quali, in definitiva, ricade sui contribuenti locali”.

Tags :Sources :ubergizmo usa