Apple Pay potrebbe non arrivare in Australia a causa dell’ostracismo delle grandi banche

Nella maggior parte dei mercati, Apple Pay è stato lanciato senza intoppi! Caso a parte il mercato giapponese, dove il servizio ha incontrato alcuni problemi tecnici. Tuttavia, nella maggior parte dei cari, le banche ed i rivenditori finanziari si sono dimostrati piuttosto ricettivi nei confronti della piattaforma.

Purtroppo, in Australia, le cose sono andate diversamente. Il servizio ha infatti gi√† esordito nel paese, ma alcune delle principali banche locali stanno facendo resistenza e hanno richiesto all’antitrust della nazione di consentire loro di negoziare con Cupertino. Ebbene, sembra che la richiesta sia stata loro negata.

Una decisione preliminare da parte dell’autorit√† di antitrust ha infatti negato la richiesta delle banche di negoziare come un collettivo. Tuttavia, dal momento che la decisione √® stata frutto di un “delicato equilibrio”, √® possibile che le banche potrebbero tornare ad imporsi a marzo, mese della decisione finale. Finora ANZ √® l’unica della 4 grandi banche australiane ad aver adottato la piattaforma. A tutti coloro che non sono clienti ANZ non rimane che attendere marzo, sperando in un eventuale accordo tra gli istituti bancari ed Apple.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA